25 luglio 2016 | by La Redazione Puglia IDV
Decreto Ilva l’ Idv vuole cambiarlo

• Martedì prossimo, nella sala stampa della Camera, si terrà una conferenza sul tema «Ilva,un decreto urgente che allunga i tempi». uc browser download for android new version La conferenza è promossa dai senatori dell’ Italia dei Valori, Alessandra Bencini, Francesco Molinari e Maurizio Romani. Al centro dell’ iniziativa, cui prenderà parte anche per la […]

• Martedì prossimo, nella sala stampa della Camera, si terrà una conferenza sul tema «Ilva,un decreto urgente che allunga i tempi». La conferenza è promossa dai senatori dell’ Italia dei Valori, Alessandra Bencini, Francesco Molinari e Maurizio Romani. Al centro dell’ iniziativa, cui prenderà parte anche per la segreteria Idv Maurizio Zipponi, «la denuncia dello slittamento dei termini, contenuta nel decimo decreto Il va, sia sulla procedura di cessione dello stabilimento di Taranto alle cordate straniere sia sui lavori di risanamento ambientale. Una dilazione di tempi – evidenzia l’ Idv foriera di gravi rischi ambientali e perdite economiche. A tal proposito l’ Italia dei Valori illustrerà un pacchetto di modifiche normative per correggere le illogicità contenute nel dl che porterà avanti in aula al Senato». Dopo il via libera della Camera avvenuto nella scorsa settimana, tocca adesso al Senato approvare definitivamente il decreto relativo ai tempi di cessione. Decreto che dalla Camera è stato già modificato in diverse parti. Per esempio, è stata prevista la possibilità che l’ Ar pa Puglia faccia le assunzioni in deroga, in modo da avere personale per i controlli ambientale, usando 7 milioni di risorse tra il 2016 e il 2017 a carico del bilancio della Regione Puglia. Inoltre, è stata circoscritta la durata temporale dello scudo giudiziario che protegge da responsabilità penali in ordine all’ attuazione del piano ambientale i futuri acquirenti e affittuari dell’ Ilva. Lo scudo, dopo le correzioni al decreto, adesso varrà sino alla scadenza della proroga Aia, quindi massimo dicembre 2018, dopodichè si tornerà al regime ordinario. Disciplinato anche il trattamento delle scorie dell’ acciaieria e previste ulteriori garanzie per i crediti vantati dall’ indotto. Nei giorni scorsi intanto il ministro dell’ Ambiente ha nominato i tre esperti che dovranno valutare il piano ambientale proposto dalle due cordate in campo.

Leave a Reply

— required *

— required *



Indirizzo Nazionale:
Via di Santa Maria in Via, 12 00187 - Roma

Telefono Nazionale
06-69923306

Email: info@italiadeivalori.it
Le nostre immagini
Ultimi Tweet
'footernav', 'container' => '')); ?>
Italia dei Valori - Puglia | Tutti i diritti riservati ©