17 maggio 2016 | by La Redazione Puglia IDV
Criminalità, il sindaco La Salvia ha sottovalutato il fenomeno

Nella lotta alla criminalità, il ruolo delle amministrazioni locali diviene centrale quando si tratta di promuovere la sicurezza dei cittadini. Risulta, pertanto, fondamentale che l’ amministrazione comunale si adoperi, con tutti i mezzi possibili, per fare in modo che aumenti la fiducia nei confronti delle Forze dell’ordine e delle istituzioni. Un primo semplice passo in […]

Nella lotta alla criminalità, il ruolo delle amministrazioni locali diviene centrale quando si tratta di promuovere la sicurezza dei cittadini. Risulta, pertanto, fondamentale che l’ amministrazione comunale si adoperi, con tutti i mezzi possibili, per fare in modo che aumenti la fiducia nei confronti delle Forze dell’ordine e delle istituzioni.
Un primo semplice passo in questa direzione è l’ attivazione della figura del vigile di quartiere, attraverso la quale, oltre ad ottenere un controllo maggiore del territorio, si crea un rapporto di fiducia e di collaborazione con i residenti, tale da porre le basi per una rete di controllo informale che oggi a Canosa non esiste.
Numerose sono le iniziative che si possono mettere in campo per contrastare il fenomeno della criminalità.
Tra queste si possono prevedere incontri, conferenze ed anche veri e propri percorsi formativi, utili ad apprendere come comportarsi per prevenire o difendersi da atti criminosi, focalizzando l’ attenzione sulle categorie più vulnerabili, quali anziani e minori. Risulta, inoltre, altrettanto utile promuovere reti di vigilanza e di assistenza reciproca fra i residenti della città, di un quartiere, di un condominio. Molte amministrazioni, attente all’ormai diffuso fenomeno della micro-criminalità, hanno realizzato convenzioni con società assicuratrici che consentono ai residenti, dietro pagamento di un modesto contributo annuale, di garantirsi l’erogazione gratuita di una serie di servizi.
Ad esempio, in caso di furto in appartamento, i cittadini possono contare sull’immediato intervento di un fabbro, su un servizio di vigilanza esterno nelle prime 48 ore, sull’aiuto di una collaboratrice domestica per riordinare l’ appartamento, messo a soqquadro.
In merito alla situazione locale, a mio avviso, il sindaco La Salvia ha sempre sottovalutato il fenomeno della criminalità, tant’è che ad oggi la nostra città, dopo circa sedici mesi dall’installazione di telecamere, è ancora priva di un efficiente servizio di telesorveglianza, nonostante siano stati spesi fondi pubblici di notevole entità. Inoltre, non è ancora stato messo in atto quanto deliberato dal consiglio comunale del dieci marzo scorso, quando si diede mandato al sindaco di garantire il corretto funzionamento delle telecamere e di integrare la presenza in altri punti della città, ove si verificano fatti legati allo spaccio di sostanze stupefacenti, prevedendo il controllo dei monitor 24 ore su 24 per porre le forze dell’ordine nelle condizioni di prevenzione e repressione dell’atto criminale; di istituire la funzione del vigile di quartiere; di incentivare il coordinamento tra i Corpi delle Forze dell’ordine per favorire un maggiore controllo del territorio e reprimere, senza alcuna tolleranza, atti di microcriminalità e di evidente inosservanza del codice della strada e di impegnare l’Amministrazione affinché patrocinasse una manifestazione popolare a tutela della legalità in collaborazione con le associazione cittadine.
Tenendo conto del particolare momento che stiamo vivendo, invito tutta la cittadinanza a partecipare alla manifestazione popolare di giovedì prossimo contro la recrudescenza del fenomeno criminale.
* capogruppo consiliare dell’Italia dei valori – Canosa.

Leave a Reply

— required *

— required *



Indirizzo Nazionale:
Via di Santa Maria in Via, 12 00187 - Roma

Telefono Nazionale
06-69923306

Email: info@italiadeivalori.it
Le nostre immagini
Ultimi Tweet
'footernav', 'container' => '')); ?>
Italia dei Valori - Puglia | Tutti i diritti riservati ©